Home / News / “Brava, Nadia! Quando ti ho vista in tv, lo confesso, ho anche

“Brava, Nadia! Quando ti ho vista in tv, lo confesso, ho anche

Mio figlio guerriero come te

ROMA Hai ragione Nadia, proprio cos Ripeto a tutti che mio figlio non un malato. Lui un piccolo guerriero”, scrive Elena Santarelli su Instagram. Una storia, la sua piumini moncler saldi e del suo bambino, outlet moncler che ha preso voce e si diffusa tramite un social, con una foto, e un moncler donna di condivisioni. C una linea sempre pi sottile e meno tesa tra diffondere una notizia e condividere un

Nadia Toffa il suo annuncio l fatto in tv. Subito dopo essere entrata in studio tra gli applausi e gli abbracci dei colleghi ha detto: “Mi prendo due minuti per raccontarvi questi due mesi, sono molto emozionata, ho qui un foglietto con degli appunti”.

Una spiegazione sul suo male. “Ho avuto un cancro, mi sono curata. Sono stata operata. I medici mi hanno tolto piumini moncler scontatissimi il 100 per cento del tumore. Ho fatto una chemio e una radio preventive per evitare che rimanesse in giro qualche cellula. Non lo sapeva nessuno e ora ve ne posso parlare”. Ora che sta bene, rassicura. E lo fa rivolgendosi a moncler saldi outlet un pubblico moncler saldi uomo che ha seguito ogni attimo della sua assenza, lasciando messaggi su ogni piattaforma, su Fb, su Twitter. Male comunue e solidariet digitale tangibile, quantificabile, reale.

“Brava Nadia!”. Brava, perch hai avuto il coraggio di condividere con il piumini moncler pubblico questo passaggio della moncler outlet serravalle tua vita. Non stato facile, immagino, bisogna essere una guerriera e una gran figa, come giustamente ti sei definita”, scrive Alessadro Milan su RollingStone Italia. E racconta la sua idea sull di condividere.

“Un attimo dopo quel il pensiero volato alla mia Francesca, morta l dicembre 2016 dopo sei anni di vita con un tumore. moncleroutlet-i Mi sono ricordato che anche lei, anni fa, doveva andare in tv a parlare della sua malattia, sulla quale aveva moncler outlet scritto il memoir Wondy ovvero come si diventa supereroi per guarire dal cancro. Solo che, moncler outlet online uomo in barba al sottotitolo, a Franci avevano trovato una recidiva tre giorni moncler outlet trebaseleghe prima di presentarsi davanti alle moncler uomo telecamere”. E lei piumini moncler uomo and perch continua Milan, “non vado l solo per me. Lo faccio per tutte le donne che sono nella mia situazione”.

E nell delle doppie, molteplici voci che per definizione i social garantiscono, nutrono e stimolano, arriveranno anche le critiche a tante pubbliche confessioni. C chi moncler saldi chieder riservatezza nella convinzione che la forza riposi nel moncler bambino saldi privato, all “Incredibile ma sar cos Non ragioniam piumini moncler outlet di loro, ma guarda e passa continua moncler bambino outlet Milan. “Brava, Nadia! Quando ti ho vista in tv, lo confesso, ho anche ripensato a quella cena insieme, qualche anno fa. Agli occhi della mia guerriera, ai tuoi occhi da guerriera, cos fieri, cos uguali”.

A dire grazie anche Matteo Renzi, pubblicamente, ovviamente, su Fb: “Ci che ha fatto ieri Nadia Toffa parlando in TV della sua vita e della sua battaglia con una forza da leone, merita solo un abbraccio gigantesco da parte di moncler outlet trebaseleghe tutti noi”. “Per una volta non ci sono divisioni politiche, religiose, culturali: non c spazio per chi odia, per chi fa polemica. C solo l di una moncler outlet online shop giovane donna che ha fatto una cosa grandiosa prosegue il segretario del Pd. Tutti noi abbiamo qualcuno, in famiglia o tra gli amici, che sa cosa significhi la chemio e lottare contro il tumore. E per questo sa quanto sia importante ci che Nadia ha fatto. Per i malati, certo. Ma anche per tutti gli altri. Una bellissima lezione di coraggio. Solo grazie”.

About Bradley Albury

Editor-in-Chief of The Abaconian.

Check Also

Oasis Atlan Farm Provides Organic Options for Abaco

The farm is totally organic because Raymond and Louise are very health conscious and want to encourage people to develop healthy habits. “We do not use any pesticides and we feed our soil with very good stuff so that the produce is very healthy,” stated Raymond. “It can be compared to feeding a child with good nutritious foods or feeding them on candy and junk. If the child eats healthy food it will be healthy, if it eats junk it will be sick.”

Leave a Reply